La squadra della sede principale a Nettuno, specializzata nelle impermeabilizzazioni, è intervenuta nei giorni scorsi presso un istituto religioso a Roma per rendere impermeabile la superficie piastrellata esterna, posta al piano terra, che contorna l’edificio.

 

L’impermeabilizzazione delle piastrelle con Poliur LV (Poliurea a fredddo)

Subito la situazione è stata chiara: fughe e piastrelle logorate dal tempo non riuscivano più a trattenere l’acqua, lasciandola filtrare al piano sotterraneo. Le possibilità di intervento erano due: la classica, che prevede la rimozione completa delle piastrelle, oppure quella innovativa, utilizzando Poliur LV (Poliurea a freddo). Questo speciale prodotto poliureico, che Dry Wall System utilizza da una quindicina d’anni, può essere steso con airless o rullo a pelo corto direttamente sulla superficie problematica (ad esempio terrazza, cemento armato, vecchie guaine, gres, cotto, ceramica, lamiere, etc.) rendendola impermeabile. L’istituto religioso ha giustamente optato per Poliur LV (Poliurea a freddo) che non solo è di facile applicazione, evitando demolizioni, cantieri e lunghe lavorazioni, ma è addirittura garantito 10 anni, tanta è la sua resistenza al logorio del tempo.

 

Poliur LV (Poliurea a freddo) sigilla fughe e fessure per moltissimi anni

I tecnici specializzati in impermeabilizzazioni hanno quindi pulito la superficie colpita dalle infiltrazioni d’acqua e hanno cominciato a stendere il prodotto, che, una volta solidificato, non farà più passare neanche una gocciolina acqua. Poliur Lv (Poliurea a freddo) chiude infatti qualsiasi passaggio, fessura, fuga, rendendo l’esterno dell’istituto religioso di Roma impermeabile per moltissimi anni.