Abbiamo realizzato due tavole grafiche attraverso cui mostrare sia agli artigiani applicatori sia ai clienti finali il funzionamento della barriera chimica di Dry Wall System per deumidificare i muri. Tale sistema prevede l’iniezione a pressione nella muratura umida o bagnata di DWS 1000, uno speciale idrorepellente in grado di interrompere la risalta dell’umidità per capillarità (fenomeno meglio noto con il nome di umidità di risalita o umidità ascendente). 

L’intervento di deumidificazione dei muri (tavola 1)

Nella tavola riportata si può osservare, da una prospettiva laterale, la sezione di muro umido o bagnato. Per bloccare l’umidità di risalita (o umidità ascendente), vengono praticati dei fori a circa 8 centimetri dal piano del pavimento, entro i quali si collocano dei packer (valvole di non ritorno). Successivamente ai packer si connette una pistola, mediante la quale corre l’idrorepellente DWS 1000, grazie alla spinta a pressione creata da una pompa professionale.

Barriera chimica deumidificante

L’intervento di deumidificazione dei muri (tavola 2)

In questa tavola si può invece osservare la sezione orizzontale del muro: la profondità del foro praticato con il trapano, pari a circa 2/3 dell’intero spessore del muro, e la distanza tra un packer (in questo caso “multiforo“) e l’altro, che si attesta a 12 centimetri. Il diametro del foro precedentemente praticato nel muro inzuppato d’acqua con il trapano è di 12 millimetri.

Dry Wall System deumidifica i muri

L’intervento di deumidificazione dei muri in un filmato

Per meglio comprendere l’intervento di deumidificazione eseguito dai tecnici specializzati  Dry Wall System, consigliamo la visione del video illustrativo qui accanto, nel quale sono mostrati i passaggi del sistema della barriera chimica per la deumidificazione