Pompe per iniezione di resine – L’umidità dei muri ha le ore contate

Per procedere alla formazione di “barriere chimiche deumidificanti” è necessario possedere una pompa professionale. La pompa raffigurata nelle foto seguenti, serve per l’iniezione di resine siliconiche nei muri costruiti in materiale assorbente come tufo, arenaria, calcarenite, pietra di lecce, mattone pieno etc.. Tali materiali per la loro assorbenza, sono causa dell’umidità di capillarità.

Interrompere il flusso di risalita dell’acqua su per i capillari del materiale assorbente, equivale a sconfiggere il fastidioso problema dell’umidità.

La tecnologia di deumidificazione Dry Wall System si avvale, per mettere in opera le proprie “barriere chimiche”, di pompe da iniezione, frutto di ricerca ed esperienza in un settore molto delicato.

Le fasi di costruzione delle pompe, utilizzate negli interventi di deumidificazione

Vi spiegheremo in maniera sintetica le fasi di costruzione delle suddette pompe per resine che, anche grazie al costo contenuto, saranno utili a coloro che usano sistemi “ad infusione vari”, così da professionalizzare il loro lavoro.

  • Le scocche, giunte così dallo stampaggio, presentano il vano tecnologico a tenuta stagna, dove verrà inserita la motorizzazione e la centralina;
  • Viene forato il pannello, applicati gli attacchi rapidi;
  • Si passa a posizionare la motorizzazione e ad assemblare la centralina;
  • Adesso manca il pannello con lo strumento, poi innestare i tubi con gli iniettori… ed ecco!

La macchina è pronta per lavorare.

Pompa pneumatica Neptunus
Pompa pneumatica Neptunus
EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi