I valori e la passione che Dry Wall System porta avanti, ogni giorno dal 1979, non potevano non incontrare lo sport. L’azienda, infatti, ha deciso di fare la sua parte, promuovendo e sponsorizzando alcune discipline sportive.

L’uomo è completamente uomo solo quando gioca (Friedrich Schiller – poeta, drammaturgo, storico e filosofo).

Slowpitch Nettuno Roma Dry Wall System

TRIONFA IL TRICOLORE A OSTRAVA, IN REPUBBLICA CECA: L’ITALIA NELLA STORIA DELLO SLOWPITCH

Nettuno (Roma), 11 giugno 2019 – La trasferta ad Ostrava si è trasformata in un risultato eccezionale per il “Team Italy Slowpitch”. La formazione tricolore ha preso parte al torneo europeo per club organizzato da ESSL in Repubblica Ceca, a cui hanno accesso anche squadre di paesi oltreoceano. Alla manifestazione sportiva, svoltasi sabato 8 e domenica 9 giugno, sventolavano infatti sul campo da gioco le bandiere di Croazia, Olanda, Repubblica Dominicana, Germania, Repubblica Ceca e Stati Uniti. 

Nelle dieci partite disputate il “Team Italy Slowpitch” ha inanellato una serie di vittorie, battendo anche i blasonati giocatori a stelle e strisce, da sempre imbattuti in questa prova. In finale la formazione con gli atleti di Nettuno (Roma) ha incontrato gli ostici padroni di casa, i Grizzlies, che avevano in pugno il match con un punteggio di 9 – 1. «Stavamo per subire una sonora sconfitta – ammette Federico Mariola, giocatore e responsabile del “Team Italy Slowpitch” -. Ci abbiamo messo il cuore e siamo riusciti a ribaltare il risultato, chiudendo la sfida 10 – 9. Siamo emozionati e increduli di portare a casa un trofeo così prestigioso, peraltro mai vinto da nessuna squadra se non di nazionalità statunitense».

Il “Team Italy Slowpitch” entra dunque di diritto nella storia di questo sport – variante del softball e sempre più diffuso nella penisola italiana, in particolare nelle regioni centrali – con un’importante vittoria. 

 
 

Dry Wall Bombers, squadra di Dry Wall System, azienda leader in deumidificazione dei muri e impermeabilizzazione delle pareti

PRIMO POSTO PER DRY WALL BOMBERS AL TORNEO INTERNAZIONALE DI SLOW PITCH

Nettuno (Roma), 11 febbraio 2019 – Dry Wall Bombers, formazione di casa a Nettuno (Roma) e l’unica proveniente dall’Italia, è salita sul gradino più alto del podio nel torneo internazionale indoor di slow pitch a Lubiana (capitale della Slovenia), prima prova del campionato annuale organizzato da ESSL (European Slow Pitch Softball).
Per riuscire nell’impresa i Dry Wall Bombers hanno superato con qualche difficoltà il girone di qualificazione, con una vittoria e una sconfitta (Dwb – Old Timers 7-1; Dwb – Bulldogs 4-6). Giunti nei playoff però gli atleti, con maggiore consapevolezza delle loro possibilità non hanno più sbagliato un colpo, sbaragliando tutti gli avversari che si sono interposti tra loro e la vittoria finale, compresi i Bulldogs, gli unici ad averli battuti durante la fase delle qualificazioni (Dwb – Usa Military Team 11-8; Dwb – Bulldogs 8-2; Dwb – Road Kings 3-1; Dwb – Dream Team 5-4).
La classifica finale è la seguente: 1. Dry Wall Bombers, 2. Dream Team, 3. Road Kings, 4. Bulldogs, 5. Ježica, 6. Old timers Zajčki, 7. USA Military Team.
«Riuscire a cominciare il 2019 con una straordinaria vittoria non può che essere il preludio di una grande stagione – afferma Paolo Panuccio, presidente del team e main sponsor con Dry Wall System Srl, azienda leader in impermeabilizzazioni e deumidificazioni -. Il merito di tale risultato è dei nostri giocatori e dell’impegno che mettono sia in allenamento sia in campo. Sono orgoglioso di loro».

 

Giocatore Dry Wall Bombers

TORNEO INTERNAZIONALE DI SLOW PITCH A LUBIANA : «FORZA BOMBERS»
 

Il torneo internazionale indoor di slow pitch a Lubiana, capitale della Slovenia, comincia nella giornata odierna. A rappresentare la bandiera tricolore c’è Dry Wall Bombers (Italia Slow Pitch Team), unica squadra italiana della competizione, nella quale figurano blasonate formazioni di diversa nazionalità (3 statunitensi, 2 slovene, 1 tedesca, 1 ceca, 1 austriaca, 1 olandese, 1 dominicana).

Per Dry Wall Bombers – che ha già saputo dimostrare il proprio valore all’Essl International Tournament di Rimini lo scorso settembre, salendo sul secondo gradino del podio – si tratta della prima prova del torneo annuale organizzato da ESSL (European Slow Pitch Softball), che si concluderà con le finali di settembre. Per seguire l’andamento della stagione, consultare le classifiche e guardare i match live: www.softballeurope.com.

«I giocatori sono pronti e io, come loro, sono molto fiducioso oltreché emozionato – dichiara il presidente Paolo Panuccio, in occasione dell’apertura dei giochi -. Credo nelle nostre potenzialità e nonostante gli avversari siano estremamente forti e agguerriti, abbiamo tutte le carte in regola per puntare alla vittoria. Forza ragazzi!».

Per conoscere qualche dettaglio in più su Dry Wall Bombers di Nettuno (Roma) e sullo slow pitch, in poche parole una variante del softball, si può consultare il sito www.drywallsystem.com – main sponsor della squadra – nella sezione “Dry Wall System e lo sport”. 

 
Secondo posto per Dry Wall BombersMEDAGLIA D’ARGENTO PER DRY WALL BOMBERS AL TORNEO DI SLOW PITCH DI RIMINI

 

Dry Wall Bombers – la nostra squadra di slow pitch – si è classificata al secondo posto all’Essl International Tournement di Rimini. La manifestazione sportiva, tenutasi tra il 28 e il 30 settembre, ha visto scendere in campo squadre di nazionalità italiana e straniera.

La performance del nostro team è stata eccezionale: nella fase a gironi ha raggiunto il primo posto. Successivamente Dry Wall Bombers ha superato le prove degli scontri diretti che dagli ottavi hanno portato la formazione in finale.

Purtroppo non siamo riusciti a imporci all’ultimo match, contro la Base Nato Aviano, formata esclusivamente da atleti statunitensi. La partita è terminata 18 a 19 all’ultimo inning a favore della squadra a stelle e strisce.

È il primo appuntamento importante a cui prende parte Dry Wall Bomber. Contendersi il torneo con gli statunitensi, padri di questo sport, vuol dire molto. Siamo sulla strada giusta! Non possiamo che essere orgogliosi dei nostri ragazzi e di contribuire, al contempo, all’affermazione dello slow pitch.

Risultati

Fase a girone

Dwb (Dry Wall Bombers) – Naples Camp Élite 25-0

Dwb – Dream Team (Slovenia) 11-4

Dwb – Untouchables Dubai 14-9

Dwb- Camp Derby 14-16

Dwb – Base Nato Aviano 34-16

Fase finale

Ottavi Dwb – Dream Team 25-3

Quarti Dwb – Naples Élite 23-10

Semifinali Dwb – Aviano 16-4

Finale Dwb – Aviano 18-19

 

Divisa Dry Wall Bombers

QUESTIONE DI STILE. ECCO IN ANTEPRIMA LE DIVISE DELLO SQUADRONE DRY WALL BOMBERS
 

È la cura nel dettaglio a fare la differenza. Lo sappiamo bene. Ogni giorno, durante i nostri interventi di consolidamento, impermeabilizzazione  e deumidificazione non possiamo e non vogliamo lasciare nulla al caso.
La nostra filosofia, figlia dell’esperienza accumulata dal 1979, ben si presta al mondo sportivo, al quale ci siamo affacciati per promuoverne i valori e le finalità. Ed è visibile anche nelle divise che sono state realizzate per la nostra squadra di slow pitch (date uno sguardo alle fotografie).
Il team “Dry Wall Bombers” scenderà in campo da stasera fino a domenica (28 – 29 – 30 settembre 2018) per disputare il torneo internazionale di Riccione. Che altro dire? Forza ragazzi!

SLOW PITCH

TORNEO INTERNAZIONALE DI SLOW PITCH (SPORT DERIVANTE DAL BASEBALL)

 

Con il termine slow pitch (lancio lento) si indica una variante del softball. Si tratta di uno sport somigliante al baseball ma giocato con una palla di dimensioni maggiori (circonferenza 11 o 12 pollici) e mazze più corte, su un campo ridotto. Queste modifiche influiscono decisamente sul ritmo del gioco, rendendolo più rapido rispetto a quello tradizionale del baseball.

Le partite vengono disputate in 7 riprese tra due squadre di 10 giocatori ciascuna.

Il softball è stato inventato nel 1887 a Chicago, negli Usa, come gioco al coperto. La variante dello slow pitch si è affermata ufficialmente nel 1953, quando la disciplina è stata aggiunta al programma della Amateur Softball Association. Mentre la sua comparsa nel paese tricolore è avvenuta nel 1945 con l’avvento dei militari americani.

Nel corso dei decenni lo slow pitch si è sempre più affermato, tanto che il 28, 29 e 30 settembre, a Riccione, si svolgerà un torneo internazionale che Dry Wall System ha scelto di sponsorizzare come main sponsor.

Scopri di più sulla nostra formazione cliccando qui.