Perché fare la barriera chimica? Risanamento dell’umidità

Perché fare la barriera chimica? Risanamento dell’umidità

Articolo di approfondimento sul perché eseguire la barriera chimica, ritenuto l’intervento di risanamento dell’umidità più efficacie e duraturo.

Risanamento umidità di risalita
Risanamento dell'umidità capillare
Risanamento dall'umidità di risalita

Alcune fasi di un intervento di risanamento dell’umidità di risalita in uno degli ultimi cantieri allestiti. Nel dettaglio i packer da iniezione inseriti nel muro e l’attrezzatura

La macchia di umidità sul muro

All’occhio dell’inesperto, l’umidità in genere, viene considerata come una macchia che deturpa l’estetica del muro sul quale si presenta, dimenticando che l’acqua ha una sua dinamica. Se l’umidità fosse tale (una macchia), sarebbe da considerarsi come un fatto accidentale, tipo rottura di un tubo dell’acqua. E a quel punto, una volta risolta la causa determinante, il muro si asciugherebbe senza alcun intervento.

L’umidità di capillarità: l’acqua e umidità salgono delle fondazioni dei muri

Accade diversamente nel caso dell’umidità di capillarità (anche chiamata umidità ascendente o umidità di risalita): l’acqua sale attraverso le fondazioni non impermeabilizzate secondo il principio fisico del “vaso capillare”, ovverosia l’attrazione verso l’alto attraverso i minuscoli capillari di cui è formato il materiale lapideo e di cui è composto il muro.

Risanamento dell’umidità di capillarità con la barriera chimica

L’umidità di capillarità, come dicevamo all’inizio dell’articolo, non è una semplice macchia che sparisce da sola; può essere risolta esclusivamente con interventi specifici localizzati all’interno del muro, tali da bloccare la capillarità stessa. L’intervento specialistico è rappresentato dalla barriera chimica deumidificante, la quale rende idrorepellente l’interno del muro tramite appositi prodotti a base di silossani, i quali avendo una eccezionale fluidità, riescono ad impregnare tutta la sezione del muro. È importante il concetto di fluidità poiché il muro umido è già pieno di acqua e di certo non accetta prodotti densi o che non hanno una bassa tensione superficiale.

Le caratteristiche della barriera chimica per il risanamento dell’umidità

La barriera chimica, a marchio Drywallsystem, si distingue da ciò che è presente sul mercato per un insieme di particolari sviluppati in 44 anni di attività e ricerca: l’uso dei packer lamellari da iniezione che ermetizzano i fori praticati nella muratura e permettono un’iniezione a pressione; la pompa pneumatica ad alta pressione che, essendo a pistone, genera una pressione certa e costante all’iniezione; il liquido idrofobizzante Dws 1000 in microemulsione esente da solventi, inodore ed ininfiammabile che ha un’alta capacità di penetrazione e affinità con l’acqua presente nel muro.

Durata e garanzie dei risanamenti dell’umidità con le barriere chimiche

Il trattamento di deumidificazione Drywallsystem è irreversibile e non perde effetto nel tempo. Basti pensare che i primi lavori, relativi ai risanamenti di umidità, sono stati eseguiti nel 1979 e sono ancora oggi funzionanti. Drywallsystem, sulle proprie barriere chimiche deumidificanti, offre la garanzia civilistica scritta di 10 anni con totale rifacimento dell’intervento in caso di difetto.

Per qualsiasi necessità sul risanamento dell’umidità mediante barriera chimica, prendere contatti con gli uffici.

Il marchio Drywallsystem è specializzato nell’offrire:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishFrenchGermanItalianRomanianRussianSpanish